I GRANDI ESCLUSI DAL MONDIALE IN QATAR 2022

17 Novembre 2022

In attesa di capire quali saranno le rivelazioni e le delusioni di questo Mondiale in Qatar, abbiamo cercato di stilare un elenco di giocatori che ci aspettavamo fossero convocati dalle rispettive nazionali, ma che poi, per infortunio o scelta tecnica, non ne faranno parte.

 

Tra i convocati del Brasile spicca la mancata chiamata di Roberto Firmino, che con il suo Liverpool finora ha segnato più di tutti gli altri compagni di reparto che sono stati convocati al suo posto.

 

La lesione al menisco occorsa in estate gli ha impedito di partecipare alla prima parte di questo campionato, e, come se non bastasse, alla fine di ottobre, Paul Pogba ha avuto un affaticamento muscolare alla coscia destra che lo ha fermato per altre 2 settimane. Dai consulti medici è emersa l’esigenza di procedere ad un programma riabilitativo.

 

Il Portogallo dovrà fare a meno di Diego Jota, attaccante del Liverpool, a causa di un problema muscolare al polpaccio che richiede un recupero quantificabile in diversi mesi.

 

Philippe Coutinho, ex attaccante di Liverpool e Barcellona, ora in forza all’Aston Villa, non partirà per il Qatar con la nazionale brasiliana. Il motivo è una lesione muscolare piuttosto seria al quadricipite della coscia destra, che il giocatore si è procurato all’inizio di novembre. Lo stop dovrebbe essere tra le sei e le otto settimane.

 

A causa della rottura del legamento sindesmotico della caviglia sinistra, l’attaccante del Lipsia Werner si è infortunato nell’ultima gara della fase a gironi della Champions League, contro lo Shakhtar, e dovrà restare a riposo per alcuni mesi, rinunciando al campionato mondiale che avrebbe disputato con la maglia tedesca.

 

La Francia di Didier Deschamps non potrà contare su N’golo Kantè, complice una ricaduta al problema che già aveva al tendine del ginocchio, che ha aggravato la situazione e reso necessario un intervento chirurgico, riuscito con successo. Il recupero del calciatore è previsto direttamente per febbraio.

 

Ad agosto durante un allenamento col Siviglia, ‘Tecatito’ Corona si è procurato la rottura del perone e del legamento deltoide della caviglia sinistra. Salterà i Mondiali con il Messico.

 

Salterà i Mondiali con la nazionale olandese anche Georrginio Wijnaldum, il centrocampista della Roma che, dopo la frattura della tibia destra rimediata in allenamento a fine agosto, dovrebbe tornare arruolabile dopo la ripresa del campionato di inizio gennaio.

 

Il motivo principale dell’esclusione di Robin Gosens dai convocati della Germania di Flick risiede nella poca continuità trovata con l’Inter: delle 17 presenze stagionali, soltanto in quattro occasioni è partito dal primo minuto.

 

L’Inghilterra ha preferito rinunciare all’attaccante della Roma, visto il suo avvio di stagione poco entusiasmante: soltanto 4 reti nelle 19 partite disputate tra Serie A ed Europa League.

 

Suscita perplessità la mancata chiamata di Fikayo Tomori da parte del ct dell’Inghilterra Southgate. Da quanto riportato dai media inglesi, è che il rendimento nella doppia sfida col Chelsea abbi influito nella decisione di non convocarlo per i Mondiali, dopo mesi in cui si è espresso ad alti livelli.

 

Il giocatore era stato convocato dal Senegal nonostante l’infortunio al perone patito qualche settimane fa con il suo Bayern Monaco contro il Werder Brema, ma la seconda risonanza magnetica non ha lasciato speranze. Manè tornerà nel 2023, mentre la sua Federazione non ha ancora comunicato chi prenderà il suo posto in squadra.
Mondiali Qatar

Contenuti simili