GHANA – URUGUAY: LA VENDETTA E’ SERVITA

2 Dicembre 2022

Si chiudono oggi le fasi finali dei mondiali in Qatar. Un epilogo che non risparmia sorprese: l’Uruguay batte il Ghana ma la differenza reti non basta a traghettarlo agli ottavi di finale, cui accede invece la Corea del Sud.  Non mancano le polemiche per un presunto rigore negato a Cavani. La rete dell’ex Napoli, di fatto, avrebbe ribaltato la situazione a favore dei sudamericani.

Ma veniamo al match. La sfida inizia con l’Uruguay in controllo del pallino del gioco. Il Ghana invece scende in campo più attendista, provando ad approfittare con le ripartenze. La partita si scalda subito e al 15’ Kudus riprende una corta respinta di Rochet su tiro di Jordan Ayew, salta il portiere e cade. Il guardalinee sbandiera un fuorigioco che non c’è, l’arbitro viene richiamato al video e assegna il rigore. Sul dischetto va Andre Ayew che tira malissimo e si fa respingere il tiro. L’Uruguay si sveglia e cambia passo. Al 23’ Salisu salva sulla linea una conclusione di Nuñez lanciato da De Arrascaeta. Al 26’, sul cross di Pellistri, Suarez si accentra e tira, Zigi respinge male e De Arrascaeta appoggia in rete di testa. Al 32’ l’Uruguay raddoppia dopo una splendida azione aperta da un filtrante di Pellistri, proseguita da Nuñez di testa e poi finalizzata De Arrascaeta con una volée di destro.

Nel secondo tempo l’Uruguay è costretto a giocare con la testa alla sfida del Gruppo che si gioca in contemporanea (Corea del Sud – Portogallo), questo perché la vittoria della Corea sui Portoghesi consentirebbe agli asiatici di prevalere per un numero maggiore di gol realizzati. Un dubbio contatto tra Amartey e Nunez non viene punito con il rigore dall’incerto Siebert anche dopo la revisione al var. Valverde impegna Zigi da lontano, ma poi il Ghana compie l’ultimo sforzo. Al 34’ Semenyo calcia di poco fuori in diagonale e al 36’ Rochet è bravissimo a deviare un tiro potente e insidioso di Kudus. Sembra fatta per i sudamericani, ma arriva la notizia del vantaggio della Corea del Sud sul Portogallo e l’Uruguay è costretto a segnare un altro gol. L’arbitro concede otto minuti di recupero, Cavani chiede invano il rigore per un fallo di Amartey. Il tempo stringe ma l’Uruguay non ha più la forza fisica e mentale per segnare l’ulteriore gol che garantirebbe l’accesso agli ottavi. Il Ghana, pur eliminato, riesce in qualche modo a beffare agli avversari vendicandosi dell’episodio del 2010, quando, durante i quarti di finale, ai supplementari, Suarez respinse la palla diretta in rete di mano, impedendo così la rete di Adiyah. Il calcio di rigore che ne conseguì, non fu perù trasformato dal Ghana che, poi, perse ai calci di rigore contro l’Uruguay. Adesso a piangere sono l’Uruguay e Suarez, che devono dire addio al mondiale, pur avendo concluso l’avventura con una vittoria netta sugli avversari.

Mondiali Qatar

Contenuti simili