LA JUVE VOLA CON VLAHOVIC E ZAKARIA. SCUDETTO ALLA PORTATA?

LA JUVE VOLA CON VLAHOVIC E ZAKARIA. SCUDETTO ALLA PORTATA?

7 Febbraio 2022

A caccia di punti per la corsa Champions, Allegri fa esordire subito i nuovi arrivati Vlahovic e Zakaria. Il nuovo assetto tattico vede i bianconeri schierati con il 4-3-3 a trazione anteriore. In attacco il tridente targato Dybala Morata e Vlahovic. A centrocampo Arthur e Rabiot in cabina di regia insieme al nuovo arrivato Svizzero. Senza Faraoni, Simeone e Caprari, Tudor invece si affida a Lasagna in attacco e infoltisce la mediana. Dopo il mercato, la Juve risponde presente per la corsa Champions. E lo fa proprio grazie ai due nuovi arrivati Vlahovic e Zakaria, dettaglio che non può essere una casualità. Al netto dei gol che hanno deciso la gara, contro l’Hellas si è vista una Juve diversa. Più dinamica, aggressiva e coraggiosa. Merito anche dei due nuovi acquisti. Al 13’ la Juve va in vantaggio con Vlahovic. Il Serbo va in gol sfruttando la ripartenza in campo aperto e, soprattutto, la gran palla di Dybala che serve Vlahovic sulla linea del fuorigioco, pallonetto dell’attaccante ai danni di Montipò. Al 61’ la Juve raddoppia. Morata lavora una palla a centrocampo spalle alla porta, di fisico e di tecnica riesce a uscire da un vicolo cieco virando su se stesso, gira l’angolo verso il centro del campo e attacca la corsia centrale attirando le attenzioni della difesa sbilanciata: scarico sulla destra dove c’è tutto solo Zakaria che trafigge Montipò con il gol del 2-0 juventino. A segno entrambi gli ultimi arrivati del mercato di gennaio bianconero. La Juventus è rinata? A giudicare dalle trame di gioco e dalla grinta dei calciatori vista nella giornata di ieri, si direbbe di si.  

Allegri intanto rimane con i piedi per terra ma si gode i tre punti, commentando così ai microfoni di Dazn: “Faccio i complimenti a tutti i giocatori. Oggi era importante vincere perché c’era tanto entusiasmo, sarebbe stato brutto sciuparlo“. E sui due nuovi acquisti: “Vlahovic all’inizio non era partito benissimo. Zakaria è una pantera: è intelligentissimo e con quelle gambe lunghe intercetta tanti palloni“. Queste invece  le dichiarazioni di Tudor, tecnico del Verona,  rilasciate a Radio Rai e riportate sul sito ufficiale del Club gialloblù: “La mia analisi della gara? Credo che la squadra questa sera abbia disputato una buona gara, ma penso anche che contro un avversario difficile come la Juventus – che in questo momento sta vivendo un ottimo momento di forma e ha entusiasmo – sarebbe servita una grande gara per riuscire ad ottenere punti. 

La parte alta della classifica si fa sempre più interessante, con la Juve che agguanta il quarto posto e si avvicina pericolosamente all’Inter, Milan e Napoli.

Adesso i bianconeri sono a meno 7 da Milan e Napoli e a meno 8 dalla vetta della classifica.