JUVE KO. IL NAPOLI TORNA A SORRIDERE

JUVE KO. IL NAPOLI TORNA A SORRIDERE

26 Gennaio 2020

Serata nera per la Juve che a Napoli non riesce a fare punti.
I bianconeri non riescono ad attaccare con sistematicità e raramente si rendono
pericolosi nella metà campo del Napoli. 

La partita non è stata molto divertente. Poche occasioni da
una parte e dall’ altra. Di fatto nel primo tempo non si vedono palle goal. Si va
negli spogliatoi registrando soltanto due tentativi di
Ronaldo che non impensieriscono affatto Meret. Nel secondo tempo qualche emozione
in più, la Juventus va a segno con Ronaldo ma il guardalinee rileva il
fuorigioco di Higuain che lo ha servito.

Anche il Napoli si fa vedere in avanti con il destro di
Zielinski al 55’ che finisce alto sopra la traversa. Al 62’ Cristiano dribbla e
corre per 40 metri da solo verso l’ area di rigore del Napoli, serve Higuain
che tira trovando però Meret ben piazzato.

Al minuto 63° l’episodio che sblocca il risultato. Insigne
tira un destro potente da fuori area che viene respinto da Szczesny sui piedi di
Zielinski che non fallisce segnando a pochi passi dalla porta. Match in discesa
per il Napoli che prende fiducia e al 83’ va in rete ancora una volta con
Lorenzo Insigne che calcia al volo sul cross di Callejon. La Juventus prova a reagire ma non si rende
molto pericolosa.

Al 90’ Bentancur lancia da 50 metri per Cristiano Ronaldo che segna ed accorcia le
distanze: 2-1 ma è ormai troppo tardi e la partita volge verso il termine. Nei
minuti finali Higuain prova a pareggiare in rovesciata ma il tiro è centrale e
Meret blocca senza molti problemi.

Fischio finale che fa felice 45.000 spettatori allo Stadio
San Paolo.

 A nulla è servito a Sarri schierare il tridente Ronaldo Higuain Dybala che non è riuscito a perforare lo scudo difensivo del Napoli. A Gattuso il merito di aver preparato la partita molto bene, chiudendo ogni varco che potesse dare spazio alle verticalizzazioni dei centrocampisti Juventini.

Al di là delle disquisizioni tecnico tattiche, si è vista
una Juventus mentalmente scarica
. Ad ammetterlo è lo stesso Maurizio Sarri nel
post gara ai microfoni di Sky: “non sono contento della prestazione. Ho
visto una squadra blanda e senza il giusto grado di reattività
”. Partita
quindi da dimenticare per la Juve che avrà molto da riflettere su questo passo
falso.

Gioisce invece il Napoli che torna alla vittoria contro la
prima in classifica. Decisivo Lorenzo Insigne che ci mette la firma in entrambi
i goal
. L’attaccante Napoletano sembra esser tornato a fare vestire i panni del
capitano carismatico in grado di trascinare la squadra nei momenti cruciali
della partita.