ITALIA: E' GIALLO SULL' ASSENZA DI IMMOBILE

ITALIA: E’ GIALLO SULL’ ASSENZA DI IMMOBILE

25 Settembre 2022

In queste ultime ore è giallo sulla mancata presenza di Immobile nel match Italia-Ungheria, valida per l’ultimo turno del girone 3 della Nations League 2022-2023.

Stamane l’attaccante della Lazio si è recato in clinica a Milano per effettuare la risonanza magnetica al bicipite femorale della coscia destra, infortunio che lo ha costretto a stare fuori anche nella gara con l’Inghilterra,  e per lo staff azzurro non c’erano criticità tali da impedire la sua partenza per la sfida di Budapest di domani sera.

Come testimoniato dal giornalista RAI Alessandro Antinelli, dopo il via libera mattutino della clinica Ciro è arrivato in aereoporto a Malpensa per il volo in partenza per le 12:00 ma nonostante avesse i bagagli pronti, dopo un breve confronto non è salito sull’aereo con i compagni.
Qualche minuto più tardi dall’ufficio stampa degli Azzurri arriva un’ulteriore precisazione: “Ciro Immobile si è sottoposto questa mattina a Milano ad accertamenti clinici e strumentali, che ne hanno confermato l’indisponibilità per la gara con l’Ungheria. L’attaccante azzurro ha comunque raggiunto con la squadra l’aeroporto di Malpensa, dove sul volo in arrivo da Roma il gruppo si è riunito al Ct Mancini, che ieri sera era rientrato nella Capitale per poter votare questa mattina. Il Ct, pur apprezzando la disponibilità del calciatore, constatato quanto emerso dagli accertamenti strumentali, ha scelto di lasciar tornare Immobile al club di appartenenza per proseguire le cure del caso. Gli accertamenti eseguiti sono stati, come sempre avviene, condivisi con lo staff medico del club“.

Complicato pensare che le informazioni emerse e raccolte al termine della visita mattutina fossero completamente sbagliate, e la rettifica da parte dell’Ufficio Stampa degli azzurri parrebbe di dubbia veridicità. Presentandosi all’aeroporto, Immobile aveva confermato coi fatti di sentirsi pronto per affrontare l’impegno, rimettendosi soltanto alla decisione di Mancini e dei medici circa un suo eventuale impiego contro l’Ungheria. Dietro il tutto ci sarebbe lo zampino del Presidente della Lazio Lotito, che per non rischiare il giocatore dopo l’infortunio, ne avrebbe impedito la partenza per la gara contro l’Ungheria. Sarà questa l’ennesima trattativa tra club e rappresentanti della Nazionale per gestire la vicenda? E se sì, nell’interesse di chi?

Italia

Contenuti simili