IL MILAN TRIONFA A VENEZIA

IL MILAN TRIONFA A VENEZIA

9 Gennaio 2022
Match che vede assenti numerose pedine da un lato e dall’altro.
Il Venezia di Zanetti deve rinunciare agli squalificati Tessmann e Caldara, oltre a Ebuehi partito per la Coppa d’Africa. In porta confermato Romero, Svoboda al posto di Caldara, il neoacquisto Cuisance in campo da mezz’ala destra etridente con Aramu, Henry e Okereke. Pioli si ritrova dieci giocatori out tra infortuni, coppa d’Africa e Covid.

Tre cambiamenti rispetto alla gara coi giallorossi: Bakayoko per Krunic, Leao per messias e Ibra per Giroud. Confermata in blocco la difesa d’emergenza, con Kalulu e Gabbia davanti a Maignan. Rossoneri subito in vantaggio al 2’.

Messa male la difesa del Venezia, Leao va via a sinistra, arriva sul fondo e mette al centro per il tocco a porta vuota di Ibra. Al 7’ altra grande occasione di Leao. Il portoghesescatenato sul lato sinistro dell’attacco rossonero, stavolta Romero riesce a opporsi al tiro sul primo palo. 

Al 28’ Romero para su Hernandez. Al 29’ ancora attento il portiere del Venezia questa volta sulla conclusione del terzino Florenzi. Al 38’ e 39’ occacsioni per il Venezia con Henry che colpisce due volte di testa ma non riesce a battere Maignan. Al 41’altro spunto di Leao, ma il portiere del Venezia è pronto sul rasoterra. Ottimo primo tempo dei rossoneri, ma i veneti hanno retto. La ripresa si apre conl’ulteriore vantaggio del Milan. Il tocco di Leao libera la progressione di Hernandez, il quale scarica in reterealizzando il gol del 2-0. Al 58’ rosso per il difensore Svoboda che colpisce di mano a porta sguarnita sul tiro a colpo sicuro di Hernandez. È rigore: dal dischetto lo stesso Hernandez tira benissimo di sinistro e fa tris chiudendo la gara. Pomeriggio perfetto del Milan che si conferma grande squadra. Stefano Pioli, tecnico del Milan, ai microfoni di DAZN: “Mi aspetto questo tipo di prestazioni dalla squadra perché conosco i ragazzi, le loro caratteristiche e il loro atteggiamento. Abbiamo dimostrato grande maturità, attenzione, vincendo una partita che si è fatta semplice ma per merito nostro. Theo e Leao possono diventare top al mondo”. A fine partita il tecnico del Venezia Zanetti ai microfoni di Sky Sport: “Abbiamo incontrato una squadra che può segnare 3 o 4 gol a tutti. Mi dà fastidio prendere gol dopo due minuti e partire con l’handicap contro queste squadre la partita si complica”.