NAPOLI IN VOLATA SCUDETTO: “LA SQUADRA PIU’ IN FORMA DEL MONDO”

31 Ottobre 2022

ll Napoli continua a vincere e allunga in vetta alla classifica. Nell’anticipo della dodicesima giornata di Serie A, la squadra di Spalletti travolge il Sassuolo 4-0 e si porta a quota 32 punti centrando il tredicesimo successo consecutivo tra campionato e Champions. Un risultato davvero travolgente per la squadra di Spalletti.

L’elogio agli azzurri è ormai unanime e, anche a livello internazionale, il Napoli fa parlare di se. Lo stesso Jurgen Kloop ha definito il Napoli come la squadra più in forma del mondo.Ma veniamo al commento dell’ultima sfida contro il Sassuolo.

Spalletti recupera Anguissa in mediana e piazza Osimhen al centro del tridente insieme a Lozano e Kvaratskhelia. Con Frattesi, Lopez e Thorsvedt in cabina di regia, Dionisi davanti invece punta tutto su Ceide, Pinamonti e Laurientè. Napoli e Sassuolo si affrontano subito a viso aperto spingendo sugli esterni e cercando la profondità.  Il Napoli dopo appena 4’ passa in vantaggio: a sbloccare la partita ci pensa Osimhen, bravo ad agganciare un pallone difficile in area e a battere Consigli dopo una spizzata di testa di Kvaratskhelia. Il gol mette il Napoli sui binari giusti. La squadra di Spalletti si esibisce con il solito calcio propositivo, manovrando in ampiezza e attaccando con tanti uomini. E al 19’ gli azzurri segnano la rete del 2-0: Kvaratskhelia inarrestabile in area, tocco in mezzo per Osimhen e deviazione vincente sotto porta. 2-0. Al 36’ Kvaratskhelia sigla il tris: Mario Rui scodella in profondità per Kvaratskhelia, che aggancia in posizione regolare e spara alle spalle di Consigli.

Nella ripresa  Sassuolo più aggressivo che costringe il Napoli che ad abbassarsi e giocare di rimessa appoggiandosi a Osimhen. Da una parte Meret ferma un diagonale potente di Pinamonti, poi si ripete due volte su Frattesi dopo qualche buona giocata di Laurientè. Dall’altra Kvaratskhelia non concretizza una discesa di Kim, poi Zielinski calcia alto da buona posizione e un destro di Ndombele finsice largo di poco. A caccia di forze fresche, Dionisi manda a riposare Pinamonti e Thorsvedt e fa entrare Alvarez e Henrique. Spalletti invece sostituisce Kvaratskhelia con Raspadori.

Al 77′ il quarto gol del Napoli: palla recuperata da Osimhen dopo un errore in uscita del Sassuolo e scavetto vincente davanti a Consigli. Tripletta e 4-0. All’84’ Laurienté entra in ritardo su Demme, si prende il secondo cartellino giallo e il conseguente rosso.

Il Napoli sa solo vincere e continua a correre davanti a tutti. Contro il Sassuolo gli uomini di Spalletti sfoggiano l’ennesima grande prestazione della stagione e allungano la striscia di successi mettendo pressione alle altre big in lotta per lo scudetto. Una pressione continua e costante, come quella messa in mostra contro i neroverdi, affondati già nei primi 45′. Un primo tempo dominato dal gioco azzurro e dalla potenza di fuoco degli uomini di Spalletti. Soprattutto di Kvaratskhelia e Osimhen, protagonista del match con una tripletta da urlo e uomo immagine di una squadra che spinge sempre e continua a cercare la via del gol con tante soluzioni diverse.

Il Napoli di Spalletti è indubbiamente la squadra migliore della Serie A e, perchè no, anche d’Europa. Numeri da capogiro: in campionato ha collezionato 10 vittorie, due pareggi e  30 gol fatti in 12 match disputati.

La scena è tutta per Luciano Spalletti, un tecnico che si innova di giornata in giornata regalando divertimento e risultati. E pensare che qualche giornalista partenopeo, non molti mesi fa, aveva  addirittura provato a mettere in discussione la fiducia dei giocatori nei confronti dell’allenatore, paventando malumori nell’ambiente. Anche questa volta, Luciano e i suoi hanno fatto parlare il campo, regalando alla città e ai tifosi Napoletani un inizio stagione perfetto.

napoli Serie A

Contenuti simili