LAZIO BEFFATA DALL’EMPOLI: ALTRO PASSO FALSO PER SARRI

8 Gennaio 2023

La Lazio getta al vento la vittoria dopo la brutta sconfitta di Lecce. Finisce 2-2 all’Olimpico contro l’Empoli.

Queste le formazioni scelte dai due allenatori:

LAZIO (4-3-3): Provedel; Lazzari (70′ Hysaj), Casale, Romagnoli, Marusic; Milinkovic, Cataldi (70′ Vecino), Luis Alberto (87′ Basic); Felipe Anderson, Immobile, Zaccagni (60′ Pedro). All. Sarri.
EMPOLI (4-3-2-1): Vicario; Stojanovic (68′ Ebuhei), Ismajli, Luperto, Parisi; Marin, Grassi (56′ Bandinelli), Fazzini (76′ Bajrami); Baldanzi (56′ Cambiaghi); Caputo, Satriano (67′ Pjaca). All. Zanetti.

La partita inizia bene per i biancocelesti: Dopo poco più di un minuto dal calcio d’inizio, la Lazio va in vantaggio: calcio d’angolo di Luis Alberto, spizzata di Felpie Anderson, deviata nella propria porta dalla testa di Caputo.

Gli uomini di Zanetti provano a mettere in difficoltà gli avversari con il pressing ossessivo sui portatori di palla ma la strategia non funziona, tant’è che la Lazio riesce a dominare il match.

Al 19′ occasionissima per il raddoppio dei padroni di casa. Felipe Anderson manda Lazzari nello spazio, cross sul secondo palo: dopo una deviazione il pallone arriva a Zaccagni, che controlla ma non trova la porta da ottima posizione.

Il primo tempo è un monologo laziale, l’Empoli fa poco o nulla. Nella ripresa il copione è lo stesso. Il dominio biancoceleste si concretizza al 54′: ancora protagonista Felipe Anderson, conclusione deviata, il pallone arriva a Zaccagni che con il tocco sotto scavalca Vicario. Al 60′ grande occasione per Caputo: splendido spunto di Fazzini sulla destra, stacco da ottima posizione e pallone alto. Al 63′ palo di Milinkovic. All’83’ l’Empoli accorcia le distanze con il gol di Caputo: contropiede dei toscani, Cambiraghi manda in porta l’attaccante che controlla e insacca con il sinistro.  Nel recupero si completa la beffa della Lazio. Al 94′ conclusione dalla trequarti di Marin sugli sviluppio di un corner, è 2-2.

Lazio che paga la distrazione nei momenti finali della gara. Merito all’Empoli per non aver mai mollato, rimanendo in partita sino al termine del match.

 

Lazio Serie A

Contenuti simili