JUVENTUS: AGNELLI E IL CDA SI DIMETTONO

28 Novembre 2022

Nel comunicato stampa diffuso dal club oggi, 28/11/2022, in occasione della pubblicazione del progetto di bilancio di esercizio e bilancio consolidato al 30 giugno 2022, emerge la volontà degli amministratori attuali di rinunciare all’incarico. Una notizia tutt’altro che attesa. Nelle pieghe del comunicato emerge la preoccupazione dell’intero board circa gli sviluppi dell’indagine sulle plusvalenze condotta dalla Consob.

Se da un lato il management si dota di un nuovo Direttore Generale, il dott. Maurizio Scanavino, dall’altro l’intero Cda ha deciso di rassegnare le dimissioni per consentire la costituzione di un Cda idoneo ad affrontare le questioni legali pendenti. A rinunciare ai poteri anche Andrea Agnelli, Pavel Nedved e Maurizio Arrivabene. A quest’ultimo, tuttavia, il Consiglio ha chiesto di mantenere la carica di AD ad interim.

Di seguito l’estratto del comunicato ufficiale:

<…> i membri del Consiglio di Amministrazione, considerata la centralità e rilevanza delle questioni legali e tecnico-contabili pendenti, hanno ritenuto conforme al miglior interesse sociale raccomandare che Juventus si doti di un nuovo Consiglio di Amministrazione che affronti questi temi. A tal fine, su proposta del Presidente Andrea Agnelli e onde consentire che la decisione sul rinnovo del Consiglio sia rimessa nel più breve tempo possibile all’Assemblea degli Azionisti, tutti i componenti del Consiglio di Amministrazione presenti alla riunione hanno dichiarato di rinunciare all’incarico. Per le stesse ragioni, ciascuno dei tre amministratori titolari di deleghe (il Presidente Andrea Agnelli, il Vice- presidente Pavel Nedved e l’Amministratore Delegato Maurizio Arrivabene) ha ritenuto opportuno rimettere al Consiglio le deleghe agli stessi conferite. Il Consiglio ha, tuttavia, richiesto a Maurizio Arrivabene di mantenere la carica di Amministratore Delegato”.

Agnelli Juventus

Contenuti simili