IL TURN-OVER NON BASTA. L’ATALANTA CADE A LECCE

10 Novembre 2022

Il Lecce vince in casa contro l’Atalanta e colleziona importanti punti in chiave salvezza, mentre la squadra di Gasperini incappa nel secondo ko di fila e si allontana dalla vetta a -11 dal Napoli.

 

Formazioni

 

LECCE (4-3-3) – Falcone; Gendrey (83′ Umtiti), Pongracic, Baschirotto, Gallo; Blin (72′ Bistrovic), Hjulmand, Gonzalez; Strefezza (64′ Oudin), Colombo (72′ Ceesay), Di Francesco (63′ Banda). All.: Baroni.

 

ATALANTA (3-4-2-1) – Sportiello; Djimsiti, Okoli, Ruggeri; Zortea (80′ Boga), De Roon (46′ Koopmeiners), Ederson, Soppy (46′ Maehle); Malinovskyi (80′ Hojlund), Pasalic (69′ Lookman); Zapata. All: Gasperini.

 

Cronaca della partita

 

Ricco pre-partita al Via del Mare,in occasione della ricorrenza dei sette anni di presidenza del club da parte del Presidente Saverio Sticchi Damiani. In campo Marco Baroni lascia Umtiti in panchina anche se totalmente recuperato. Dietro quindi i classici quattro: Gendrey, Pongracic, Baschirotto e Gallo. In attacco ancora fiducia a Colombo mentre a sinistra nel tridente c’è Federico Di Francesco. Gian Piero Gasperini, rispetto alla partita col Napoli, cambia nove uomini. C’è Sportiello e non Musso. Gli unici due “superstiti” sono Pasalic, sistemato dietro Zapata e Malinovskyi, ed Ederson che gioca tra i quattro di centrocampo on Soppy, de Roon e Zortea. Primo tempo ricco di occasioni che trova l’apice alla mezz’ora. Al 28’ su calcio d’angolo per il Lecce: sponda di Gonzalez sul secondo palo e Baschirotto svetta su tutti infilando Sportiello. 1-0.  Passano appena 120 secondi e Okoli commette un erroraccio di cui approfitta Di Francesco che, solo davanti a Sportiello, salta il portiere e firma l’incredibile 2 a 0.  Al 40’ la reazione dell’Atalanta con la rete di Zapata, servito da Malinovskyi in area e bravo di sinistro nella conclusione.

Nella ripresa, ancora Lecce pericoloso con Strefezza mentre Okoli prova a rimediare all’errore ma Falcone salva sul suo colpo di testa. Al 77’ Ceesay va vicino al gol sul rimpallo.

L’assalto finale della Dea non basterà alla rimonta e il “Via del Mare” può esultare: prima vittoria in casa per il Lecce.

La vittima è l’Atalanta che subisce la terza sconfitta nelle ultime quattro partite, e viene stordita nel primo tempo dal terribile uno-due dei giallorossi che giocano a gran ritmo e bissano la bella prova di Udine. Gasperini aveva detto alla vigilia che non guardava la classifica. Fa bene a non guardarla perché la flessione delle ultime gare lo tiene a quota 27. Mentre il Lecce può e deve guardarla eccome la classifica. Perché questi tre punti lo portano a 12 punti e gli fanno superare lo Spezia che ieri ha fermato l’Udinese. La vittoria è meritatissima e corona mesi di lavoro di un gruppo umile che lotta alla morte su ogni prima e seconda palla.

Queste le dichiarazioni di Gasperini nel post gara ai microfoni di Dazn, il quale preferisce concentrarsi adesso sulla prossima sfida contro l’Inter:Nella ripresa c’è stata troppa frenesia, ci siamo adeguati a questo agonismo e al gioco individuale, rinunciando a giocare con i passaggi e creando troppo poco. Speravo di ripetere l’ottima prestazione contro il Napoli. Ora ci prepareremo per bene alla partita con l’Inter”.

Atalanta Serie A

Contenuti simili