IL MILAN FRENATO DA UN SUPER-CARNESECCHI

9 Novembre 2022

ll Milan non va oltre lo 0-0 con la Cremonese, un passo falso inaspettato che fa felice il Napoli, ora a +8 sui rossoneri e sempre più in volata scudetto.

 

Formazioni

 

Cremonese (3-5-2): Carnesecchi; Aiwu, Bianchetti, Vasquez; Ghiglione (63′ Sernicola), Meité, Escalante, Castagnetti (70′ Pickel), Valeri (88′ Quagliata); Felix (63′ Buonaiuto), Ciofani (63′ Okereke). All. Alvini

Milan (4-2-3-1): Tatarusanu; Thiaw (60′ Kalulu), Kjaer, Tomori, Ballo-Touré; Tonali (83′ Krunic), Bennacer; Messias, Diaz (74′ De Ketelaere), Rebic (83′ Lazetic); Origi (60′ Leão). All. Pioli

 

 

Cronaca della partita

 

Pioli applica il turnover, tra cambi forzati . Alvini è alle prese con gli infortunati e si affida a un 3-5-2, con la coppia d’attacco Felix- Ciofani,  l’ex rossonero Meité in mediana. Il primo tempo dello Zini è un monologo rossonero, con i padroni di casa che pensano solo a difendersi ma davanti non riescono mai a impensierire i rivali. Il Milan al 26’ crea la prima vera occasione: Rebic ruba palla a Ghiglione e lancia Origi, grande parata con il piede di Carnesecchi. Il portiere della Cremonese si rende decisivo in altri due episodi: al 36′ para con la mano aperta un colpo di testa di Thiaw e al 40′ respinge in tuffo il sinistro violentissimo di Messias.

Nella ripresa gli uomini di Alvini iniziano con una grinta maggiore e per una decina di minuti tengono a bada i rossoneri che, tuttavia, al 56′ trovano la via del gol con Origi.  La gioia del vantaggio, però, dura poco, perché il Var annulla per fuorigioco del belga. Pioli inserisce Leao, De Ketelaere e Kalulu. Alvini getta nella mischia Okereke, Buonaiuto e Sernicola. Al 68’ il subentrato Leao scuote subito i compagni, disegnando un tiro-cross al veleno, Messias non ci arriva ma il solito Carnesecchi sì. De Ketelaere, ancora una volta, non riesce a incidere e il solo Messias sembra avere voglia e idee.

I rossoneri concludono davvero poco per meritare la vittoria.

Prima ancora della sosta Mondiale, il Milan va in letargo, con una frenata inaspettata. A pregiudicare irrimediabilmente il risultato è il calo  vistoso del secondo tempo. Le assenze di Theo Hernandez e Giroud anche hanno avuto il loro peso e nemmeno l’ingresso di Leao ha cambiato l’inerzia della gara. La Cremonese, invece, rimanda ancora ancora l’appuntamento con la prima vittoria in campionato, ma questo è un punto davvero pesante in ottica salvezza.

Queste le dichiarazioni di Pioli nel post gara a Sky: “Credo che potevamo fare di più, abbiamo fatto un discreto primo tempo e un secondo non all’altezza.” I rossoneri scivolano a otto punti dalla capolista: “La classifica non ci piace ma abbiamo tempo per risistemarla. Vanno fatti i complimenti al Napoli per il cammino che sta facendo.”

Milan Serie A

Contenuti simili