ZEMAN SPIAZZA TUTTI: “IO JUVENTINO DA SEMPRE”

16 Novembre 2022
Zeman spiazza tutti con un’intervista al Corriere della Sera, in cui confessa la sua fede bianconera sin dai tempi della sua infanzia.  Come tutti sapranno, nel 1998, il tecnico denunciò il binomio calcio-farmaci che portò  al filone giudiziario.
Queste le ultime dichiarazioni a proposito di questa vicenda: “La mia denuncia? In quel tempo a Torino c’era un magistrato coraggioso, Guariniello. Io ho puntato il dito contro il sistema, non solo contro la Juve, che aveva molti seguaci. E il problema non erano solo i farmaci. Erano anche i passaporti falsi. Era anche il condizionamento degli arbitraggi. Era anche lo strapotere della finanza.”
Il bosniaco,nonostante i trascorsi burrascosi, ha poi dichiarato inaspettatamentela sua non avversione verso la Juventus: La Juve? Tifo per loro da sempre. Sono sempre stato juventino. Da piccolo andavo a dormire con la maglia bianconera” e sulle polemiche “In realtà erano dirette solo contro la Juventus  di Moggi, Giraudo e Bettega. Ma la Juventus non comincia e non finisce con loro. Era la squadra di mio zio Cestmir Vycpálek: il più grande talento del calcio cecoslovacco prima di Pavel Nedved, che portai in Italia. La differenza è che Nedved, lavoratore maniacale, voleva allenarsi pure il giorno di Natale; mio zio invece amava le gioie della vita. Era stato a Dachau, e il lager l’aveva segnato. Ma mi dicono fosse birichino anche prima.”