SALISBURGO MILAN: I ROSSONERI POTEVANO FARE MEGLIO

SALISBURGO MILAN: I ROSSONERI POTEVANO FARE MEGLIO

7 Settembre 2022
Il Milan comincia il cammino europeo con un pareggio per 1-1 contro il Salisburgo nella prima giornata del gruppo E, un risultato che vale il secondo posto alle spalle della Dinamo Zagabria.

Formazioni

SALISBURGO (4-3-1-2): Kohn; Dedic, Solet (42’ Bernardo), Pavlovic, Ulmer; Capaldo, Seiwald, Kjaergaard; Kameri (65′ Gourna-Douath); Okafor (93′ Adamu), Fernando (64′ Sesko). All.: Jaissle.

MILAN (4-2-3-1)
: Maignan; Calabria (57′ Dest), Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Tonali, Bennacer (57′ Pobega); Saelemaekers (80′ Messias), De Ketelaere (70′ Brahim Diaz), Leao; Giroud (57′ Origi). All.: Pioli.

La partita

All’8′ Giroud non approfitta di una sbavatura di Pavlovic e calcia tra le braccia di Kohn da posizione defilata. Le due squadre si affrontano a viso aperto, con continui ribaltamenti di fronte con il Salisburgo che pressa alto per tenere lontano i rossoneri dalla propria area. E da una palla persa in uscita di Bennacer nasce il gol dell’1-0: Fernando soffia palla all’algerino e serve Okafor, che salta secco Kalulu con un tunnel e trafigge Maignan sotto le gambe. Siamo al 28′. Il Milan non si disunisce e trova il pareggio prima della fine del tempo: Bennacer si fa parzialmente perdonare uscendo alla grande palla al piede e servendo Leao: il portoghese, alla prima vera accelerazione delle sue, serve in area l’accorrente Saelemaekers che stoppa e di sinistro fulmina Kohn. Si fa male anche Solet che è costretto a uscire: austriaci senza la coppia di centrali titolari nella ripresa.

La ripresa si apre con un’occasione macroscopica per Fernando, che a due passi dalla porta non capitalizza una grande azione corale (53′). Il brasiliano prova a farsi perdonare tre minuti dopo ma il suo rasoterra è facile preda di Maignan. E’ il momento migliore del Salisburgo, con il Milan che fatica a tenere palla: al 63′ il portierone francese respinge in tuffo la botta dell’ottimo Seiwald. Pioli mette dentro forze fresche con gli ingressi di Origi, Pobega e Dest. Con il passare dei minuti la pressione dei padroni di casa si affievolisce e nel finale il Diavolo crea due occasioni: all’84’ Origi per Brahim Diaz, Kohn si salva uscendo sui piedi dello spagnolo. Sesko spaventa Maignan dopo un errore di Theo prima dell’ultima azione che fa disperare i rossoneri e gioire i padroni di casa.

Queste le dichiarazioni del tecnico dei rossoneri Pioli ai microfoni di Dazn: “Un buon risultato, con una prestazione sufficiente ma non di alto livello. Loro sono partiti meglio, poi noi ci siamo ripresi ma potevamo fare meglio.  Avremmo potuto fare una partita più nella loro metà campo”.  
Un pareggio amaro per il Milan contro il Salisburgo. La vittoria della Dinamo Zagabria contro il Chelsea cambia gli equilibri preventivati nel girone e obbliga i rossoneri a vincere il match contro i croati di settimana prossima.

Milan

Contenuti simili