JUVE SCONFITTA DAL MACCAIBI: NON C’È FINE AL PEGGIO

16 Ottobre 2022
La Juventus subisce un’ altra sonora batosta contro gli Israeliani del Maccaibi Haifa. Il cammino in Champions dei bianconeri è irrimediabilmente compromesso.
Si fa fatica a commentare un match giocato e interpretato male.  Il match inizia in salita. Al minuto 7 gol di Atzili: cross dalla sinistra, stacco di testa dell’attaccante esterno, pallone diretto in rete dopo il tentativo di deviazione da parte di Szczesny.La Juventus, gelata dopo il primo gol, rischia il secondo colpo basso ma viene salvata dalla traversa di Chery colpita su punizione. Piove sul bagnato per i bianconeri che al 22’ perdono Di Maria per infortunio.  Gli uomini di Allegri provano a reagire ma il sussulto dura poco.
Al 35’ ulteriore occasione del Maccaibi con Atzili che calcia al volo e sfiora il palo. Al 42’ si consuma la seconda “tragedia” per la squadra di Allegri: Atzili approfitta della palla persa da Cuadrado e, dopo essersi involato in contropiede, insacca alle spalle di Szczesny. Al 45’ occasione per la Juve con Milik che a pochi passi dalla porta non riesce a battere Cohen.

Squadre negli spogliatoi sul 2-0. Prestazione imbarazzante della Juve nei primi 45: squadra disorientata e davvero poco da commentare in fase offensiva.

Nella ripresa Allegri prova a dare una scossa cambiandone 4: dentro Locatelli, Kostic, Kean e Soulè al posto di Paredes, Mckennie, Danilo e Alex Sandro. La Juve prova a controllare il pallino del gioco con una manovra che, seppur non particolarmente fluida, consente ai bianconeri di rendersi pericolosa al 68’ con Cuadrado, quando il Colombiano viene steso in area di rigore ma il direttore di gara reputa che non ci sono gli estremi per fallo. Al 81’ un’altra occasione di Cuadrado che tenta il tiro da posizione defilata, sfera bloccata da Cohen.

Nulla da fare per la Juve, allo scoccare dei 90 minuti i bianconeri incassano un’altra sconfitta difficile da digerire. Una prestazione davvero deludente che mette in seria discussione la qualificazione agli ottavi di finale di Champions.

La Juve, infatti, pur vincendo le due gare contro Psg e Benfica, potrebbe non centrare l’obiettivo. Inutile dirlo, la posizione di Allegri si fa davvero complicata a questo punto della stagione.

Allegri Champions League Juventus

Contenuti simili