SPALLETTI: "PRONTI PER LA SFIDA CONTRO IL GLASGOW RANGERS”

L'allenatore del Napoli, Luciano Spalletti, ha presentato la gara di Champions di stasera contro i Rangers in conferenza stampa. Reduce dalla bellissima vittoria per 4-1 contro il Liverpool al Maradona, Luciano Spalletti si aspetta una conferma sul campo da parte dei suoi 11, in occasione del secondo match, quello di Glasgow contro i Rangers, anche se purtroppo gli azzurri stavolta dovranno fare a meno del supporto dei tifosi napoletani.

Sull'avversario Rangers

Spalletti ha parlato dell'avversario Rangers: "Qui il tipo di gara che sarà è piuttosto chiaro. La loro storia viene trasferita nei 90' delle partite, devi essere bravo a saper reagire a quella pressione emotiva, vocale e fisica. Saranno tante cose tutte insieme che ti vengono addosso.

Come Spalletti vede la sua squadra

“Conosco i miei calciatori, li ho visti disponibili e pronti a mettere a disposizione le loro qualità in qualsiasi contesto. Li vedo più sicuri e tranquilli di potersi giocare la gara, anche in una situazione come questa".


Senza tifosi

Mentre il Napoli contro il Liverppol è stato sospinto dalla splendida cornice dello stadio Maradona, a Glasgow lo scenario sarà diverso: "E' la vera penalità che noi abbiamo, non poter fare turnover con i nostri tifosi. Ma sappiamo che saranno tutti aggrappati ai televisori per poter essere accanto ai nostri calciatori." 


Simeone più adatto di Raspadori?

Sul confronto tra i due attaccanti: "Raspadori è molto bravo a fare movimento, ha fatto più di alcuni centrocampisti nella gara con lo Spezia. Ha fatto quello che mi aspettavo, forse domani qui serviranno altre caratteristiche, è normale fare anche altri pensieri. Non si perde niente con quello o con quell'altro, con Giovanni si riesce di più ad attaccare la profondità perchè è quello che fa di mestiere."