RAMSEY: SI LAVORA PER LA RISOLUZIONE ANTICIPATA

La stagione di Ramsey in prestito ai  Rangers non è andata come sperato, ora è destinato a rientrare a Torino, ma alla Juve sarà solo di passaggio. La storia del gallese in bianconero è davvero arrivata ai titoli di coda, dopo tre stagioni deludenti, trascorse più infermeria che in campo (70 presenze su 156 gare ufficiali della Juve e solo 6 gol). Non si può nemmeno fargliene una colpa, ma certo il suo ingaggio faraonico (7 milioni netti) e il parallelo rendimento in campo non lo hanno aiutato nella scalata delle simpatie del popolo juventino. Ramsey è in scadenza tra un anno, ma i bianconeri vogliono risolvere anticipatamente il suo contratto, corrispondendogli una buonauscita da 2 milioni di euro, mentre lui ne ha chiesti 4. Intanto  dalla  Scozia (dove Rambo è transitato negli ultimi mesi) dicono che il nuovo allenatore del Fatih Karagumruk, alias Pirlo, vorrebbe portare Ramsey in Turchia: una soluzione che in qualche modo può favorire il club bianconero nella partita per la risoluzione del contratto, operazione non semplice per ragioni ovviamente economiche.  Sulle sue tracce, sempre secondo la stampa inglese, ci sarebbe anche il Cardiff City, club di Championship.