PERISIC ROMPE CON L'INTER

All’indomani del trionfo di Coppa Italia contro la Juventus, in casa Inter scoppia il caso Perisic. Il centrocampista croato ha di fatto messo in dubbio il prolungamento del suo contratto. Secondo fonti accreditate, il calciatore sembra non aver apprezzato l’esitazione del Club nel discutere il suo rinnovo contrattuale che si perfezionerebbe, a questo punto, a stagione ormai conclusa.

 Lo scorso gennaio, con la squadra lanciata al comando della classifica e a 6 mesi dalla scadenza del contratto di Perisic, l’Inter intavolò e chiuse in poche settimane la trattativa con l’Atalanta per portare a Milano l’allora infortunato Gosens, un’operazione che sott'indeneva la rinuncia a Perisic per la stagione successiva.

Questa mossa di mercato potrebbe essere risultata indigesta a Perisic che, viceversa, si aspettava di essere confermato ufficialmente. Da quel momento in avanti Ivan è stato il trascinatore dell’Inter nella fase discendente della stagione: l’ultimo a mollare nella serie di 7 partite da 7 punti, il primo a ripartire nella volata scudetto ancora lanciata, e, ciliegina sulla torta, anche il dominatore nella finale di Coppa Italia. Le prestazioni esaltanti del croato hanno convinto i dirigenti dell’Inter ad offrirgli un biennale da 4,5 milioni all'anno, poco meno del suo ingaggio attuale, offerta che non pareggia quella del Newcastle, pronto ad offrirgli un ingaggio da 6,5 milioni netti a stagione.

La pista più interessante, tuttavia, pare essere quella che porta a Londra, sponda Chelsea: secondo le indiscrezioni menzionate da Sport Mediaset, il trasferimento è ragionevolmente certo e mancherebbe soltanto la firma sul contratto.