MOURINHO: “QUELLA CONTRO IL FEYENORD E’ LA FINALE PIÙ IMPORTANTE DELLA MIA CARRIERA”

Il 25 maggio, la Roma affronta gli olandesi del Feyenord a Tirana, dove si contenderà il trofeo della Conference League al termine di una stagione fatta di alti e bassi.

In Europa però la Roma c'è sempre stata e vuole dimostrarlo anche nell'atto finale. A pochi giorni dalla finale di Conference League José Mourinho si è presentato in sala stampa durante il Media Day della Uefa. Il tecnico ha risposto a una serie di domande e ha fatto capire quanto è importante per lui e per la Roma il successo nella finale di Tirana, in programma contro il Feyenoord mercoledì 25 maggio.

José Mourinho ha una sfilza di record e soprattutto ha vinto 25 trofei da allenatore, ha conquistato due volte la Champions League, ma la finale di Confrence è la più importante della sua carriera. Mou racconta le difficoltà del percorso intrapreso nella Conference, e la difficoltà di reggere il ritmo delle partite europee, disputando insieme le partite della serie A.

In proposito, queste le sue dichiarazioni: “Penso al percorso fatto in Europa, arriveremo a 15 partite. Abbiamo iniziato ad agosto, abbiamo viaggiato tanto, giocando partite difficili specie in trasferta. Poi l’emozione della fase a eliminazione diretta, poi ci sono state conseguenze in Serie A. Giocare in Europa e giocare poi in campionato quasi sempre contro squadre che si preparavamo in una settimana significa pagare in punti. La semifinale è un esempio, affrontare il Leicester è stata dura. Ma abbiamo sempre pensato che la partita successiva fosse la più importante, abbiamo giocato con serietà e ambizione.