LA JUVE CALA IL POKER. 4-0 AL CAGLIARI

Una Juve tonica e brillante annienta il Cagliari. Sarri cambia poco schierando in campo la coppia di centrali Bonucci Demiral, quest’ ultimo ancora una volta preferito a De Ligt. I bianconeri controllano il possesso palla sin dall’inizio e si rendono pericolosi al 20’ con lo scambio veloce Ronaldo – Cuadrado. Nel primo tempo è ancora la Juve ad avvicinarsi in area di rigore dei rossoblu con tentativi da lontano che tuttavia non impegnano significativamente la difesa Cagliaritana. L’occasione più importante del primo tempo si verifica al 35’, quando Demiral stacca di testa colpendo la traversa alle spalle di Olsen.

Nella ripresa Ronaldo sblocca il risultato dopo la grave disattenzione difensiva di Klavan che sbaglia il passaggio in orizzontale nella propria area di rigore, consentendo all’asso portoghese di smarcare il portiere ed andare in gol. Dopo pochi minuti Olsen viene ancora chiamato in causa sul destro di Dybala. Il Cagliari tenta di reagire con Simeone che centra la traversa di testa. Da qui in poi le squadre si allungano e la Juve ne approfitta. Al 66’ Dybala conquista il calcio di rigore dopo la serpentina in area. Cristiano lo realizza firmando la doppietta. Non finisce qui, al 70’ Sarri sostituisce Dybala per Higuain che al 80’ va in gol. Un minuto dopo CR7 si ripete nuovamente andando in goal su contropiede. Finisce 4-0.

Allo Stadium si è vista una Juventus in grande forma che ha dominato in lungo e in largo e, soprattutto, con un Ronaldo tirato in lucido che realizza tripletta e assist per Higuain. La squadra di Sarri può pensare positivo in vista del cammino che porterà i bianconeri verso il girone di ritorno della Serie A e verso la fase finale di Champions League.