LA FIORENTINA VINCE GRAZIE ALLA PAPERA DI RADU


Match ricco di gol  al Franchi con la Fiorentina che al 95' si impone sulla Cremonese grazie ad una clamorosa papera del portiere Radu, che fino a quel momento era stato uno dei migliori in campo. 


Fiorentina (4-3-3):
 Gollini 5; Benassi 5,5 (25’ st. Dodò 6), Milenkovic 6, Martinez Quarta 5, Biraghi 5,5; Bonaventura 6,5, Amrabat 5,5 (32’ st. Mandragora 6,5), Maleh 5,5 (25’ st Zurkowski 6); Kouamè 6,5 (32’ st. Saponara sv), Jovic 6,5, Sottil 6,5 (41’ st. Gonzalez sv). A disp.: Terracciano, Cerofolini, Venuti, Terzic, Nastasic, Duncan, Bianco, Ikonè, Cabral. All.: Italiano 


Cremonese(3-4-1-2): Radu 4; Bianchetti 5,5, Chiriches 5 (1’ st. Ascacibar 6), Vasquez 5; Sernicola 5,5 (1’ st. Quagliata 6), Pickel 5,5 (20’ st. Buonaiuto 6.5), Escalante 4, Ghiglione 6,5 (37’ st Aiwu sv); Zanimacchia 6; Dessers 6, Okereke 6,5 (42’ st. Di Carmine sv). A disp.: Saro, Sarr, Ndiaye, Baez, Acella, Tsadjout, Milanese, Ciofani, All.: Alvini 


Match pirotecnico al Franchi con la viola che la spunta all'ultimo minuto. Al 16’ una grande azione di Kouamé mette nelle condizioni Bonaventura di concludere di prima intenzione senza lasciare scampo a Radu. Passano tre minuti e l’ex Venezia Okereke approfitta di una disattenzione della difesa viola e, di testa, firma l’1-1. Al 34’ Kouamé cambia il gioco per Sottil, che mette in mezzo per Jovic, il quale si libera di Vasquez e fulmina l’ex portiere dell’Inter con una conclusione chirurgica. Gli ospiti non mollano: al 69’ corner battuto da Buonaiuto direttamente in porta, con Gollini che respinge con la palla già oltre la linea. Per togliere qualsiasi dubbio, Bianchetti lo spedisce definitivamente (per quanto “inutilmente”) in porta. Tutto finito? Nemmeno per sogno. Quinto minuto di recupero: tiro-cross di Mandragora e papera di Radu, che di fatto si butta il pallone nella propria porta.


Ionut Radu, 109 giorni dopo quella papera colossale costata all'Inter il campionato scorso,  riprende il suo cammino in massima serie nelle fila della Cremonese, la neopromossa compagine che ha scelto di puntare sulla sua voglia di riscatto per provare a conquistare una difficile salvezza in Serie A.  Dopo una partita stoica la Cremonese, in dieci per tutta la ripresa, stava portando a casa un prezioso pari sul campo della Fiorentina, ma all'ultimo pallone del match ecco la frittata: cross innocuo di Mandragora, Radu salta, prende il pallone, ma se lo porta in rete nella ricaduta. Incredibile finale al Franchi e altro incubo per il portiere ex Inter, che fino a quel momento era stato protagonista di un'ottima partita.