JUVE: RAMSEY NON RIENTRA NEI PIANI DI ALLEGRI

In casa Juventus, la dirigenza avverte la necessità di far quadrare i conti tra retribuzione e rendimento di alcuni giocatori della rosa bianconera. Aaron Ramsey, nei suoi primi tre anni di Juventus (sei mesi dei quali in prestito ai Rangers), ha giocato 34 partite da titolare ed è costato 35 milioni lordi di ingaggio, più di un milione a partita, in pochissime delle quali ha lasciato ricordi indelebiliLa sua fuoriuscita è in primis una necessità economica, dopo l’acquisto di Vlahovic, in parte alleggerito dalle illustri uscite di Dybala, Chiellini, Bernardeschi. I Rangers, squadra che aveva preso in prestito Ramsey, probabilmente non lo riscatterà quest’anno: il calciatore, quest’ estate, farà ritorno a Torino. E la Juventus spingerà verso la risoluzione consensuale del contratto.  L’obiettivo della Signora è disfarsi completamente del suo consistente ingaggio, a costo di pagare qualcosa una buonuscita congrua.