KULUSEVSKI: L'INTER C'è

L’Inter ha un grande alleato nell’inseguimento a Dejan Kulusevski, il 19enne talento del Parma, in prestito dall’Atalanta, grande rivelazione del campionato: si tratta dello stesso, che vuole restare solo in Italia. Il diciannovenne, centrocampista offensivo, consapevole che la prossima estate sarà ceduto in un grande club, aspetta con ansia. Il motivo è chiaro. Kulusevski è arrivato nel nostro Paese ad appena 16 anni. Non è stato facile il fattore ambientamento, in un campionato come la A.

 Adesso che è esploso in Italia, prima con la Primavera dell’Atalanta e poi con la prima squadra del Parma, preferirebbe l’Inter per non dovere ancora evadere i confini nazionali. L’Atalanta è consapevole di essere proprietaria del cartellino di uno dei giocatori più interessanti. Il valore finale del giocatore è stimato oltre i 40 milioni. I dirigenti bergamaschi sanno che a giugno dovranno privarsi di Kulusevski. D’altronde la politica di Zingonia è quella di valorizzare al massimo i suoi giocatori giovani per poi cederli a prezzi alti. In questo caso sarebbero possibili contropartite tecniche tra Inter e Parma: a Bergamo potrebbe andare Politano e al Tardini potrebbe invece approdare Barrow. Tuttavia si ragiona su un trasferimento a fine stagione, dato che il Parma difficilmente vorrebbe privarsi subito di uno dei suoi punti di forza. Il diretto interessato ha le idee chiare. Ha trovato il suo Eldorado calcistico in Italia. E dovrebbe continuare a entusiasmare i tifosi del nostro Paese, alimentando così una corsa soprattutto tra Inter e Juventus. 

Ma non sarà facile limitare la gara a due, con tanti contendenti che premono a nord delle Alpi. Se prevarrà la volontà di Kulusevski di restare in Italia, l’Inter se la dovrà vedere soprattutto con la Juventus. Un avversario che ovviamente non è arrendevole, ma comunque uno scenario migliore rispetto ad un confronto con le big europee. I nerazzurri hanno già compiuto il primo passo incontrando i dirigenti dell’Atalanta e collocando la base d’asta a 35 milioni più bonus per acquistare il giocatore a giugno, al termine del suo prestito al Parma. L’Atalanta, che ha ottimi rapporti con l’Inter, ha tuttavia un interesse contrario e diametralmente opposto a quello del giocatore: allargare la platea dei club interessati. La fila è abbastanza lunga: in colonna non ci sono solo quelli del Manchester United,  ma anche club di Bundesliga.