SERIE A FEMMINILE: JUVENTUS WOMEN’S CAMPIONE DI INVERNO

Con il 2-0 alla Pink di Bari le bianconere guidate dal tecnico Rita Guarino si laureano campionesse di inverno con un turno di anticipo. Le Juventine decidono il match con Cernoia al 19’ e Galli al 41’. Parole di soddisfazione espresse dall’allenatore dopo il successo ottenuto: “Un anno da incorniciare, straordinario, il 2019 lo chiudiamo con 3 titoli <…> 2020? Avere gli stessi propositi dell’anno scorso, lottare per i titoli nonostante il livello generale si sia alzato”.

La squadra Torinese ha dominato il girone di andata con 28 punti, 10 partite giocate, 9 vittorie e 1 pareggio strappato al Milan di Ganz. Una supremazia netta facilitata dalla presenza di giocatori simbolo, quali Cristiana Girelli, (capocannoniere del girone di andata) Barbara Bonansea e Laura Giuliani, punti di riferimento anche nella Nazionale Italiana.

Tutto perfetto se non fosse per la vergognosa vicenda che ha riguardato la calciatrice Eniola Aluko, attaccante Nigeriana naturalizzata Britannica con più di 100 presenze nella nazionale inglese, la quale ha deciso di lasciare l’Italia un anno prima della scadenza del suo contratto a causa di episodi razziali che ha denunciato sul finire del 2019. La calciatrice ha infatti dichiarato di essersi trovata vittima di discriminazioni avvenute nella città di Torino. Episodi molto gravi che, tuttavia, hanno scosso l’ambiente Juventus e, in generale, tutto il movimento calcistico femminile, oltre che culturale, Italiano.