PIOLI: "SE GIOCHIAMO CON LE NOSTRE QUALITA', FORTI ANCHE IN CHAMPIONS"

Dopo il mezzo passo falso contro il Salisburgo, con l’1-1 ottenuto in rimonta, per il Milan è già arrivato il momento della verità nel girone di Champions League. A San Siro contro la Dinamo Zagabria, reduce dal colpaccio sul Chelsea nella prima giornata, i rossoneri devono vincere per non complicarsi ulteriormente la vita in Europa. Il match è in programma mercoledì alle ore 18.45 a San Siro e sarà trasmesso in diretta su Sky Sport Uno, Sky Sport 252, Sky Sport 4K e in streaming su NOW.


Come si presenta la Dinamo Zagabria?

"La Dinamo è abituata a fare le partite nel proprio campionato. Invece col Chelsea ha fatto una partita diversa, ma migliore. Hanno aspettato e sono ripartiti. Hanno tecnica e due attaccanti che si compensano bene. Hanno tutte le caratteristiche di una squadra difficile da superare".

 

Come vede il Milan in Champions?

"L’esperienza dello scorso anno, in Champions così come in campionato, ci ha migliorato e ora siamo più consapevoli. L’esperienza ci dice che quando abbiamo giocato con le nostre qualità abbiamo fatti grandi partite come contro l’Atletico, quando siamo scesi di livello invece non abbiamo vinto".

 


Non ripetere gli errori commessi contro il Salisburgo.

"È stata una gara difficile contro un avversario che ha giocato bene nel primo tempo, noi meglio nella ripresa. Dobbiamo essere più precisi tecnicamente rispetto a Salisburgo in cui abbiamo sbagliato troppi passaggi semplici".


De Ketelaere può fare la prima punta

In conferenza stampa poi Pioli ha fatto il punto anche sulle possibili scelte di formazione e sugli infortunati: "In tutte le partite mando in campo il Milan migliore, la gara di domani è importante ma non ancora decisiva perché poi ci sono altri match da disputare. La squadra sta bene, in Champions abbiamo meno giocatori perché i nuovi non sono in lista, e Rebic e Origi non ci saranno: per il belga non siamo preoccupati ma dispiaciuti, spero posso tornare disponibile dopo la sosta. Krunic invece è recuperato. Domani giocheremo con assoluta determinazione". Un possibile soluzione per far rifiatare Giroud potrebbe essere, vista l’emergenza in attacco, quella di schierare De Ketelaere: "Olivier è contento di giocare sempre, però De Ketelaere può fare quel ruolo seppur con caratteristiche diverse.  L’allenatore del Milan Pioli parla poi così di Leao: "Si può fare sempre meglio, ma Leao sta giocando ad alto livello sotto tutti i punti di vista e deve continuare così. È un punto di riferimento per noi. Ogni partita ha difficoltà diverse, deve sempre essere bravo a fare le scelte giuste. Se Dest è pronto? Sì, sono tutti pronti". Sulla Dinamo: "Ha vinto con merito la gara col Chelsea, dove ha giocato in ripartenza, in modo diverso rispetto al campionato dove ha una media di tre gol a partita. Difesa a tre? No, domani no". 


VAR: "Quello che è successo è un pò spiazzante"

Per chiudere Pioli risponde così a una domanda sulle problematiche del Var in Italia: "Quello che è successo è un po' spiazzante. E' facile puntare il dito, ma bisogna trovare delle soluzioni migliori in cui ci sia più equilibrio per una migliore decisione finale".