MILAN: INCONTRO DECISIVO PER MALDINI

La trattativa

Dopo il blocco dei contatti tra l'attuale proprietà del Milan e Investcorp, irrompe nella scena, con un’offerta da 1.3 miliardi, Red Bird Capital. Si tratta di un fondo di investimento privato, focalizzato sulla costruzione di società a rapido tasso di crescita che raccoglie capitali di  imprenditori e family office.

L'identikit del nuovo socio

Cardinale è il fondatore dell’attività e nel giro di pochi anni è riuscito a rendere l’azienda così forte e strutturata da essere capace di arrivare a gestire asset per 6 miliardi di dollari, puntando su settori come lo sport, i servizi finanziari e le telecomunicazioni.

Ponendosi come obbiettivo massimo quello di raggiungere il tetto degli 11 miliardi, seguendo così una continua escalation negli anni.

L’imprenditore vanta inoltre un patrimonio superiore al miliardo di dollari, grazie ad una carriera davvero brillante che gli ha permesso di calcare i palcoscenici più elitari del mondo. Tra questi spiccano sicuramente i vent’anni trascorsi da Goldman Sachs, una delle banche d’affari più famose in assoluto.

Le perplessità di Maldini

Qualche giorno fa, le dichiarazioni rilasciate da Paolo Maldini a 'La Gazzetta dello Sport', in merito al suo futuro, sono state come un fulmine a ciel sereno. Nonostante il Milan sia fresco campione d'Italia, il direttore tecnico rossonero ha esplicitamente dichiarato che è 'poco rispettoso' che né Elliott né Gazidis abbiano ancora parlato con lo stesso Maldini e Ricky Massara riguardo al possibile rinnovo dei loro contratti. Ricordiamo che i due dirigenti sono in scadenza il prossimo 30 giugno. 

L’incontro per il rinnovo

Il primo incontro in giornata di Gerry Cardinale è con Paolo Maldini. Il neo presidente spiegherà il suo progetto per il futuro del club. Il dt rossonero, qualche giorno fa, ha chiesto garanzie sugli investimenti e sulla voglia di riportare il club a lottare anche con i top team europei.  Cardinale lo accontenterà? Il colloquio tra i due potrebbe avvenire oggi o domani, o comunque prima della fine di questa settimana. Il clima si prospetta disteso. Maldini vanta di essere uno degli artefici dello scudetto Milanista, circostanza che lo pone in una posizione di forza contrattuale. Con il passaggio a RedBird, saranno confermati, molto probabilmente, anche Massara e Pioli.