LIPPI-JUVE: RITORNO DI FIAMMA

Si fanno sempre più incessanti i rumors su un probabile ritorno del CT campione del mondo nelle fila del club bianconero, questa volta nelle vesti di Direttore dell’area tecnica.

Un ruolo molto delicato in considerazione del fatto che la Juventus nei prossimi anni sarà chiamata a proseguire nel percorso di ringiovanimento del parco calciatori e, al contempo, nella selezione di giovani prospetti da lanciare nel progetto. Il tutto, con la responsabilità di tornare ad essere competitivi in Europa in tempi ragionevoli.

All’orizzonte ci sarebbe inoltre la responsabilità di definire la guida tecnica e,quindi, esprimersi sulla riconferma o meno della panchina di Pirlo.

Il ritorno di Lippi sarebbe gradito ad Andrea Agnelli che nutre grande stima e feeling personale nei confronti dell’ex tecnico di Viareggio.

Risulta, fra l’altro, che i due si sentissero e si sentano spesso: questo legame personale accresce le possibilità di riavvicinamento di Lippi in qualità di dirigente, al fianco del suo ex allievo Pavel Nedved.

In questo quadro, tutto da delineare sarebbe invece la posizione di Paratici che, nell’ultima stagione, è stato ripetutamente bersaglio di numerose critiche dagli addetti ai lavori e dalla stampa.

Si fanno sempre più incessanti i rumors su un probabile ritorno del CT campione del mondo nelle fila del club bianconero, questa volta nelle vesti di Direttore dell’area tecnica.

Un ruolo molto delicato in considerazione del fatto che la Juventus nei prossimi anni sarà chiamata a proseguire nel percorso di ringiovanimento del parco calciatori e, al contempo, nella selezione di giovani prospetti da lanciare nel progetto. Il tutto, con la responsabilità di tornare ad essere competitivi in Europa in tempi ragionevoli.

All’orizzonte ci sarebbe inoltre la responsabilità di definire la guida tecnica e,quindi, esprimersi sulla riconferma o meno della panchina di Pirlo.

Il ritorno di Lippi sarebbe gradito ad Andrea Agnelli che nutre grande stima e feeling personale nei confronti dell’ex tecnico di Viareggio.

Risulta, fra l’altro, che i due si sentissero e si sentano spesso: questo legame personale accresce le possibilità di riavvicinamento di Lippi in qualità di dirigente, al fianco del suo ex allievo Pavel Nedved.

In questo quadro, tutto da delineare sarebbe invece la posizione di Paratici che, nell’ultima stagione, è stato ripetutamente bersaglio di numerose critiche dagli addetti ai lavori e dalla stampa.

Si fanno sempre più incessanti i rumors su un probabile ritorno del CT campione del mondo nelle fila del club bianconero, questa volta nelle vesti di Direttore dell’area tecnica.

Un ruolo molto delicato in considerazione del fatto che la Juventus nei prossimi anni sarà chiamata a proseguire nel percorso di ringiovanimento del parco calciatori e, al contempo, nella selezione di giovani prospetti da lanciare nel progetto. Il tutto, con la responsabilità di tornare ad essere competitivi in Europa in tempi ragionevoli.

All’orizzonte ci sarebbe inoltre la responsabilità di definire la guida tecnica e,quindi, esprimersi sulla riconferma o meno della panchina di Pirlo.

Il ritorno di Lippi sarebbe gradito ad Andrea Agnelli che nutre grande stima e feeling personale nei confronti dell’ex tecnico di Viareggio.

Risulta, fra l’altro, che i due si sentissero e si sentano spesso: questo legame personale accresce le possibilità di riavvicinamento di Lippi in qualità di dirigente, al fianco del suo ex allievo Pavel Nedved.

In questo quadro, tutto da delineare sarebbe invece la posizione di Paratici che, nell’ultima stagione, è stato ripetutamente bersaglio di numerose critiche dagli addetti ai lavori e dalla stampa.