LA SALERNITANA SCARICA SABATINI: IL PERCHE' DELL' ADDIO

La Salernitana è reduce dall’inaspettato miracolo salvezza, ma è già tensione all’interno dell’assetto societario del club: Walter Sabatini lascia l'incarico di direttore sportivo, nessuna vera e propria lite ci sarebbe stata tra Iervolino e il dirigente.

Intervistato a Sky, Sabatini ha dichiarato: "Sono cose di calcio, diatribe normali. Ci sono abituato. Arrivederci e buona fortuna, ci siamo lasciati cosi'. Nicola? Mi auguro che resti.

Questo il comunicato del club: "L’U.S. Salernitana 1919 e il Direttore Sportivo Walter Sabatini rendono noto di non proseguire il rapporto di lavoro per la stagione calcistica 2022-2023. Ringraziandolo per il lavoro svolto e l’impegno profuso la Società augura al Direttore Sabatini le migliori fortune professionali". 

Walter Sabatini ha tirato fuori la Salernitana dalle sabbie mobili, assieme a Nicola ha portato a termine il magico progetto salvezza, ha l’affetto e la stima di tutti i tifosi della Salernitana, questa rottura improvvisa ha spiazzato un pò tutti. Ma cosa è successo tra il direttore sportivo Sabatini e il presidente Iervolino? Da quanto scrive il quotidiano di Salerno “La città”, la goccia che avrebbe fatto traboccare il vaso sarebbe stata la particolare divergenza relativa alle commissioni da corrispondere ai procuratori in sede di calciomercato. Che fine farà il tecnico Nicola? Aggiunge Sabatini a Sky:  “Nicola non è legato a me: è un uomo libero. Con la Salernitana ha un contratto firmato che va depositato. Spero resti, lui è il vero deus ex machina".