LA JUVE VINCE CONTRO LO SPEZIA MA PERDE SZCZESNY: SI TEME UN LUNGO STOP

Dopo due pareggi consecutivi, la Juventus torna alla vittoria giocando una partita brutta ma efficace contro lo Spezia portandosi ad otto punti con Milan, Napoli e Lazio. Al netto del risultato, i bianconeri disputano un match ad intermittenza, mostrando una condizione fisica ancora non buona, con continui cali di concentrazione ed uno scarso feeling tra i reparti.

Queste le formazioni scese in campo nella serata di ieri. Per la Juventus: Szczesny, Danilo, Bremer, Gatti, De Sciglio, Miretti, Locatelli, Rabiot, Cuadrado, Vlahovic, Kean.

Per lo Spezia, invece: Dragowski, Hristov, Kiwior, Nikolau, Holm, Kovalenko Bourabia, Bastoni, Recante, Gyasi e Nzola.

Come contro la Roma, al 9' Vlahovic porta in vantaggio i bianconeri su calcio di punizione. Al 16' Gyasi segna con un pallonetto, ma da posizione di fuorigioco. Di quì in poi i bianconeri raramente oltrepassano la propria metà campo, non rendendosi mai pericolosi dalle parti di Dragowski. Al 43' tegola sulla Juventus: Szczesny, che si fa male alla caviglia dopo una brutta ricaduta su un tentativo di uscita in presa alta, viene portato fuori dal campo in barella.
 
Nella ripresa entrano Di Maria e Kostic al posto di Kean e Cuadrado, ma il ritmo dei bianconeri non cambia. Molti gli errori in avvio di manovra, scarso il gioco senza palla. Al 66' Vlahovic, da fermo, colpisce di testa su calcio d'angolo ma non riesce ad angolare, e Dragowski si salva con un bel riflesso.

A cinque minuti dalla fine entrano Milik ed Alex Sandro, e al 93' è proprio il polacco a raccogliere in area l'assist di Miretti, il quale si gira e infila di sinistro Dragowski. I tre punti fanno comodo, ma la squadra bianconera deve ancora crescere.

Queste le parole di Max Allegri a Sky Sport: "L' importante è portare a casa i tre punti perché la condizione non e' ancora ottimale, poi ci sono altre partite in cui si gioca meglio".

Il tecnico si è dimostrato soddisfatto per il risultato ottenuto, più importante della bellezza del gioco espresso. Su Miretti Allegri ha dichiarato di essere soddisfatto,  il ragazzo non ha sbagliato un controllo anche se nel finale è un pò calato. Vlahovic ha lottato, ha fatto un gran gol ed ha lavorato bene. Su Milik: "è un giocatore più esperto, ha una pulizia di gioco diversa", ha aggiunto il tecnico bianconero.

Nota negativa da registrare per i bianconeri è l'infortunio di Szczesny, il quale è uscito dal campo dolorante per una possibile distorsione alla caviglia sulla quale è ancora presto poter stimare i tempi di recupero.

Lo Spezia non ha sfigurato, giocando tutto sommato un'ottima partita e rischiando non moltissimo in difesa. Luca Gotti, a fine partita, si è detto però rammaricato per la poca cattiveria dei suoi vicino all'area bianconera.