JUVE VICINA AL COLPO CHIESA

Paratici all'assalto finale del calciatore della Fiorentina. In questi ultimi giorni di mercato le energie del dirigente sembrano essere concentrate sull'obiettivo di convincere Douglas Costa alla cessione a titolo definitivo, così da poter poi poi chiudere l’affare Federico Chiesa.

Sono passati pochi mesi da quando il Presidente viola Commisso dichiarava incedibile il bomber, che aveva già al tempo trovato un’intesa di massima intesa con i bianconeri. Il ventiduenne attaccante non ha poi rinnovato il contratto in scadenza nel 2022; la Juventus ha continuato nel suo interessamento verso l’attaccante viola riuscendo ad abbassare la pretesa cifra di 70 milioni fissata dalla Fiorentina  per la cessione dell’asso. Cifra questa eccessiva non solo per il quadro economico congiunturale contesto, ma anche data e considerata la volontà del giocatore a non voler rinnovare il contratto, cosa che la prossima estate metterebbe la Fiorentina con le spalle al muro in una trattativa. 

Pertanto Commisso ha fatto scendere il prezzo del giocatore a 50-60 milioni, e la Juventus potrà prendere Chiesa in prestito oneroso per circa 10 milioni, versando il resto tra riscatto e bonus. Riscatto obbligatorio, oppure facoltativo ma obbligatorio al raggiungimento di determinati obiettivi. Gli sviluppi delle prossime ore (soprattutto con riferimento alla vicenda D.Costa) potranno rivelare se il trasferimento andrà a buon fine o meno.