IL PRONOSTICO DI BERGOMI PER LA LOTTA SCUDETTO

L’ex capitano dell’Inter, intervistato dall’ Agenzia Agi, ha commentato la vittoria della Coppa Italia e ripercorso l’andamento a tratti altalenante della sua ex squadra. Secondo Bergomi, la vittoria della Coppa Italia è stata meritata, contro un’ottima Juve.

"In questo momento la squadra di Simone Inzaghi ha qualcosa in più come carattere, un aspetto che di solito apparteneva ai bianconeri, non molla mai in mezzo al campo, è solida, con 4 gol in una finale non si può non darle merito" .

Per il telecronista di Sky la finale dell'Olimpico "è stata una partita equilibrata, da spettatore col cuore nerazzurro direi appassionante”.

In merito alle polemiche sulle decisioni arbitrali, si è dichiarato d'accordo con tutte le scelte" dell'arbitro: “Sono d’accordo con tutte le scelte prese in campo, da quella per Brozovic, che sicuramente non ce l’aveva con l'arbitro, ai rigori concessi: sul primo, c’è stata un po’ di imprudenza di Bonucci e De Ligt, sul secondo non ci sono dubbi”.

Quanto alle polemiche sull'arbitraggio, Bergomi non ha ravvisato errori da parte di Valeri: "Sono d’accordo con tutte le scelte prese in campo, da quella per Brozovic, che sicuramente non ce l’aveva con l'arbitro, ai rigori concessi: sul primo, c’è stata un po’ di imprudenza di Bonucci e De Ligt, sul secondo non ci sono dubbi".

A domanda specifica sulla sfida scudetto, Bergomi incorona il Milan sottolineandone la forza mentale: “è favorito, quest’anno rispetto alle altre competitor ha avuto una tenuta mentale incredibile, alle sconfitte reagiva con una vittoria, sempre sul pezzo. E questo grazie alla gioventù, all’allenatore, alla società".