CHELSEA, SI CHIUDE L’ERA ABRAMOVICH

Il Governo britannico ha autorizzato la cessione del Chelsea, che passa dalle mani di Roman Abramovich, a quelle del fondo di investimento statunitense guidato da Todd Boehly. Un affare da 5 miliardi di euro. Nelle tasche di Abramovich non finirà niente, ma il tutto verrà destinato ad una associazione benefica, che si occupa delle vittime della guerra in Ucraina. La causa della vendita è stata principalmente quella della vicinanza di Abramovich a Putin e agli oligarchi russi, nel contesto della guerra in Ucraina, e le sanzioni che ne sono conseguite. Si chiude così una vicenda che ha tenuto col fiato sospeso i tifosi dei blues: il club londinese rimarrà in vita, l’esclusione dalla Premier e dalla Champions è stata scongiurata, il Chelsea potrà continuare ad operare sul mercato, pianificando la prossima stagione. Abramovich in 15 anni ha vinto tutto, 5 Premier League, 5 FA Cup, 5 Coppe di Lega, 5 Champions League, 5 Europa League.

Il profilo di Todd Boehly?

Todd Boehly, il nuovo Presidente del Chelsea, è un imprenditore americano con una fortuna di oltre 4,5 miliardi di dollari. L’imprenditore statunitense, che già nel 2018 aveva tentato di rilevare il Chelsea per 2,5 miliardi di euro, ha raggiunto l’accordo grazie anche al sostegno di altri investitori come il fondo di investimento Clearlake Capital, il miliardario svizzero Hansjörg Wyss e il socio di Boehly nei Dodgers e nei Lakers, Mark Walter.

Nato a Darien, nel Connecticut, il nuovo numero uno del Chelsea ha studiato Business Administration al College of William and Mary in Virginia e ha mosso i suoi primi passi nel mondo del lavoro presso Credit Suisse First Boston e il JH Whitney & Company.

Nel 2001 è entrato in Guggenheim Partners, dove ha guidato un'area di nuova creazione focalizzata sugli investimenti e ne ha assunto l’amministrazione della gestione del patrimonio, fino a diventarne presidente.

Nel 2003, Boehly è stato uno dei promotori dell’accordo tra Time Warner Cable e LA Dodgers per creare SportsNet LA, una rete televisiva dedicata che trasmetteva le partite dei Dodgers. Questo è stato il primo investimento del magnate nell'industria dello sport.

Nel 2015 ha fondato una società di investimento privata chiamata Eldrige Industries, di cui è attualmente CEO e Presidente, che investe in vari settori tra cui quello assicurativo, gestione patrimoniale, tecnologia, sport, media, immobiliare e beni di consumo.

Da ottobre 2021 è anche Direttore Esecutivo della Hollywood Foreign Press Association, l’associazione di giornalisti e fotografi dell'industria dell'intrattenimento che organizza i Golden Globe.