ATALANTA KO: PASSO FALSO CONTRO IL CAGLIARI

Passo falso dell’Atalanta che perde il match casalingo contro un avversario decisamente alla sua portata. Altro risultatl amaro dopo i due pareggi contro Inter e Lazio.
Sia Cagliari che Atalanta erano alla disperata ricerca della vittoria, sia pur con obiettivi diversi. 
Da una parte l’Atalanta deve proteggere il quarto posto dalla Juve sempre più vicina alla zona Champions. Dall’altra il Cagliari deve tentare di allontanarsi dalla zona retrocessione provando ad aggiungere punti dando seguito al risultato utile ottenuto contro la Fiorentina.

Il film della partita

Gasperini lascia in panchina Duvan Zapata. Muriel guida l'attacco nerazzurro, sostenuto da Pasalic e Malinovskyi. Nel Cagliari problema muscolare per Pavoletti: Pereiro unica punta, con Deiola a supporto. Dietro c'é Obert.

Il match inizia con l’Atalanta ad impostare il gioco ed il Cagliari a difesa della propria metà campo.

La prima occasione è di Muriel al 9’ minuto: Il Colombiano, dopo aver dribblato Lovato, calcia fuori di poco.

Subito dopo è Pessina ad andare vicinissimo al gol, colpendo la traversa su assist di Malinovskyi (l’arbitro, tuttavia, aveva fischiato offside).

Nei minuti successivi l’Atalanta tiene il pallino del gioco, manovrando il possesso palla e cercando un varco per bucare la difesa del Cagliari, ben messa in campo da Mazzarri. Al 28’ minuto Malinovskyi mette alla prova Cragno, che attento respinge in sicurezza. Ci prova anche il Cagliari al 37’ con Pereiro che prova da lontanissimo, senza peró impensierire più di tanto Musso. Squadre negli spogliatoi dopo i primi 45’, con il Cagliari che rimedia due ammonizioni (giallo per Grasso e Dalbert).

Nella ripresa Gasperini sostituisce Pezzella infortunato per Maehle. Al 48’ l’Atalanta vicina al gol ancora una volta con Pessina che si infrange contro Lykogiannis che in scivolata salva tutto. Al 50’ minuto va in vantaggio il Cagliari con Pereiro: Taglio dentro di Dalbert, Grassi liscia, controlla Pereiro che col destro insacca. 1-0 per gli ospiti. Al 53’ l’episodio che condiziona fortemente la gara: espulsione di Musso che esce su Pereiro involato verso la porta. 

L ’Atalanta corre quindi ai ripari sostituendo Pasalic per Rossi.Fuori anche Pessina e Muriel per Boga e Duvan Zapata.

Al 64’ i nerazzurri trovano il pareggio con Palomino sul tap-in dopo il tiro di Zapata. Le speranze della Dea si spengono subito perchè al 68’ Pereiro riporta in vantaggio il Cagliari dopo il contropiede costruito da Marin e Bellanova. Piove sul bagnato per l’Atalanta che al 74’ perde Duvan Zapata per infortunio. Mazzarri prende tempo effettuando 3 sostituzioni: Baselli per Dalbert, Carboni per Obert, Koirfalidis per Deiola.

La partita termina 2-1 nonostante il recupero di 8 minuti concesso dal direttore di gara.

Risultato inaspettato

L’Atalanta esce inaspettatamente sconfitta dalla sfida contro i rossoblu. Un risultato che indubbiamente pesa sulla classifica malgrado la partita da recuperare. Nel tabellino provvisorio la Juve, dunque, potrebbe scavalcare la Dea in caso di vittoria contro il Verona.

Segnali molto positivi per il Cagliari  che sembra aver trovato un’identità sotto la guida di mister Mazzarri.